domenica 21 novembre 2010

Di week end parlando

Un tempo riponevo molte aspettative nel mio week end.
Quando ero bambina, lo aspettavo con ansia, perchè il mio papà non lavorava, e spesso la domenica, si andava a pranzo dalla nonna.
Da adolescente, ricordo che il mio giorno preferito era il sabato, perchè il giorno successivo non si andava a scuola e già la mattina mi sentivo il cuore gonfio di felicità.
Ai tempi dell'università, a volte il venerdì prendevo il treno e ritornavo nel mio paese d'origine, e se io non potevo, mi raggiungevano i miei o meglio ancora Paponzo (all'epoca il mio fidanzato) per trascorrere insieme notti d'amore e non solo.
Poi mi sono sposata e il sabato sera si usciva per andare in pizzeria o in un pub o ancora a casa di amici. Spesso (molto spesso), veniva gente a casa mia e la cosa non mi dispiaceva affatto.
E oggi? Cosa succede a distanza di due anni? Ripongo sempre molte aspettative nel week end, nella speranza di riuscire a fare qualcosa di diverso e puntualmente rimango delusa.
Perchè la vita cambia e le abitudini anche.
Non si esce più, nessuno viene a trovarci, non prendiamo neanche la pizza a domicilio, perchè ci sono gli avanzi del pranzo ed è un peccato buttar via il cibo buono.
Questa cosa però mi mette tristezza, mi fa sentire una donna "morta", una che fa solo il suo dovere di mamma, moglie, lavoratrice, casalinga e nient altro. E questo mi dispiace molto, perchè io in fondo mi sento viva e mi piacerebbe tanto uscire, non dico andare a ballare, ma almeno una cena a casa di amici. Ed invece nulla. Nessuno ci invita, forse siamo ingombranti.
E la domenica? Vogliamo parlare di questa domenica? Ok parliamone.
Di solito si va a pranzo da qualcuno, se ci va male da mia suocera, se ci va malissimo da mia madre. Ma mai, dico mai, rimaniamo soli a casa nostra. E' capitato di pranzare da noi, ma sempre in compagnia di parenti o amici. Invece oggi, manco quello. E' la seconda volta in tre anni che capita. Siamo stati soli soletti, io, Paponzo e le Polpette, perchè i miei non c'erano e i miei suoceri hanno saltato il pranzo a causa del lavoro.
E che ci devo fare? Mi devo rassegnare. L'unico neo positivo è la mia bella casa splendida splendente. Ho fatto tante pulizie, e questo mi rende felice ( mi accontento di poco eh!).
Però mi chiedo: come mai queste pippe mentali me le faccio solo io? Come mai a Paponzo non manca nulla della vita passata?
La risposta la so bene e questo mi rode.
Semplicemente perchè nella sua vita non è cambiato un bel niente, ha solo qualche responsabilità in più, ma a livello pratico lui continua a coltivare i suoi hobbies, a fare più o meno la stessa vita.
Ecco perchè io ribadisco il concetto che spesso mia madre mi ricorda:
I FIGLI SONO DELLA MAMMA!!!
.......e intanto domani e lunedì......

8 commenti:

Twins(bi)mamma ha detto...

Ciao cara...ti capisco perchè ci sono passata e ci passo ancora qualche volta.. se ti può consolare quando cominciano a crescere va un pò meglio...certo ti capiteranno altre serate così ma meno frequenti...per esempio oggi ho scritto un post sul sabato..abbiamo finalmente fatto dormire i twins dai nonni (hanno quasi 4 anni) e ci siamo presi la serata "molto" libera. per le amicizie ci sono gli alti e bassi,. tutti abbiamo da fare, tutti abbiamo la ns vita e a me capita quei week-end di ricevere tante offerte e altri zero assoluto...va così ma ti dico non disperare dopo un pò va meglio,,.,esperienza personale...ah complimenti per il template del sito molto carino.

franci ha detto...

ma come ti capisco ...e poi queste giornate piovose nn aiutano...

pensa che il mio di marito oltre a nn aver cambiato quasi nulla nella sua vita si lamenta pure.....prima o poi io lo uccido :D

EricaML ha detto...

eh.... !!!

lollamamma ha detto...

ciao,
le ultime sono le stesse parole che mi ripete la mia mamma. Io e il Mari abbiamo amicizie differenti, nel senso che - per vari motivi - le nostre amicizie sono soprattutto le MIE amicizie e di famiglie con figli non è che ne ho moltissime...
e a volte mi sento come te...ma ancora la domenica soli soletti noi quattro a me piace da morire! Devo dire però che mi sento fortemete frustrata durante la settimana quando la sera fino alle 21.30 sono sola con i twins e il Mari deve rientrare da lavoro, in quei momenti non spero altro che suoni il campanello di casa...per fare due chiacchere distrarsi un po'...insomma...mi capisci...
un bacio!

azzurra ha detto...

Ciao!
sarebbe arrivato il momento dello sfondo per il tuo blog...quello che mi avevi chiesto...cosa devo fare?
lo faccio o aspettiamo dopo natale?
dove è finità l'intestazione???
baci
azzurra

Nina - graficapura ha detto...

dunque, non vorrei demoralizzarti ma se devo essere sincera io in 4 anni sono stata al cinema (x esempio) una volta!!
però una cosa vorrei dirti, piano piano l'autonomia delle piccole aumenterà e allora io ti dico, ma prendete e andatevene voi quattro a mangiarvi la pizza, certo non sarà come una volta, si farà di corsa x' le bimbe non staranno sedute molto, ma almeno uscirete, chiamate voi gli amici li a casa, le bimbe avranno i loro giochi e i loro spazie e sicuramente saranno + gestibili...

mammalellella ha detto...

ehhhhh... cresceranno prima o poi... no?

speriamooooo!!!

baciuzzi

MammaTuttoFare ha detto...

prenderti un'hobby anche tu? basterebbe poter uscire una volta ogni tanto, anche ogni 15 giorni, sarebbe già tanto e ti farebbe sentire più viva..per il resto è lo stesso anche per me, salvo che a noi, pranzare a casa la domenica solo noi 4 è una meraviglia!