martedì 28 agosto 2012

Di nascita, ricovero e distacco parlando.

Eccomi, ci sono, viva e vegeta e mi rendo conto che un piccolo post lo devo scrivere, perchè non sarò certo una blogger di fama nazionale, ma qualche amichetta che mi scrive in privato, chiedendomi di aggiornare il blog, ce l'ho pure io.
Dicevo che non posto perchè la pigrizia si è impossessata di me, ho sempre troppo sonno e se sono al computer, leggo, scarico foto, cazzeggio, ma mi manca la forza per scrivere.
Comunque volevo dire che la mia Pupetta piccola è nata, sta benone (ora) ed è irresistibilmenmte adorabile.
Giorgia (alla fine ha vinto Paponzo), è nata il 13 agosto alle 9.30, pesava 3.740 kg per 50 cm di lunghezza. Inutile raccontarvi le emozioni in sala operatoria quando ho sentito il suo primo vagito, dopo che per diversi minuti mi sono sentita tirare le interiora e spostare gli organi interni. E' stato bellissimo il nostro primo incontro, il nostro primo bacio, il nostro primo sguardo. Peccato che poche ore dopo in camera mi maledivo a causa dei morsi uterini, delle flebo sanguinanti e di tutto ciò che comporta il dopo intervento chirurgico. Perchè diciamocelo pure: non è una bella passeggiata rilassante, soprattutto se il personale del reparto ti obbliga ad allattare il piccolo appena nato, negandoti un piccolo aiutino con latte formulato.
Non è semplice allattare stando distesi, con fortissimi dolori all'addome, con una ferita bella fresca e aghi conficcati nel tuo polso. No, no, non è mica facile.
"Ma signora, il latte c'è e la bambina  deve mangiare", 
"Sti cazzi, ma mi dite come faccio? La piccola piange, io non mi posso muovere, ho una tetta che è il doppio della testa della bambina. Come cacchio faccio?" 
"Tranquilla l'aiutiamo noi" 
e si limitavano a posizionarmi la Pupa sul fianco, a infilarle il capezzolone in bocca e chi s'è visto s'è visto.
E così facendo il quarto giorno hanno dimesso me dolorante e Pupetta deperita. Perchè la mia piccola aveva perso troppo peso, ma per loro è tutto normale, "signora l'attacchi spesso al seno e sabato ritorni per il controllo del peso".
E io invece sono tornata il giorno stesso della dimissione.
Dimessa alle ore 12 e ricovero urgente della Pupetta alle 24 dello stesso giorno. Fortunatamente l'istinto materno non sbaglia mai e la sera sentendo la Pupa troppo calda ho pensato bene di misurarle la temperatuta: 38.2.
In preda al panico, corsa in ospedale, rivovero d'urgenza, prelievi, pianti, tanti pianti suoi, miei, di Paponzo, uno strazio, la mia piccola di soli tre giorni già dissanguata, già in balia di prelievi e analisi.
Per fortuna la pediatra di turno ha capito in pochi minuti che la Pupetta era disidratata, non si era mai nutrita, anche se io l'attaccavo al seno. Abbiamo risolto somministrandole del latte artificiale. Siamo rimaste altri cinque giorni in ospedale, mi sono sentita amata, protetta e coccolata dal reparto di pediatria. Oggi la Pupa sta benone, pesa quattro chili, la allatto al seno e talvolta le do qualche cc di latte atrificiale. Di questa brutta avventura, mi rimane lo sdegno e la noncuranza del personale del reparto di ostetricia-neonatologia, se solo penso a loro mi viene il voltastomaco.

Le mie figlie grandi (che senso mi fa dire grandi) sono tenerissime, cresciutissime, bellissimissime.
Mi hanno stupita, io che temevo tanto il distacco dalla mamma, mi sono dovuta ricredere perchè sono state dalla nonna Emme, non hanno fatto capricci, sono state ubbidienti e mature.
Le ho trovate diverse, anche se i litigi tra sorelle gemelle sono frequenti. Con la Pupetta sono tenerissime, non assillanti (solo il primo giorno di rientro a casa non le davano tregua), mi aiutano a cambiarla e la riempiono di baci.





Io mi sto riprendendo, ogni giorno va sempre meglio, certo la panza c'è, mi guardo allo specchio e mi vedo grassa, bruttina, trasandata, ma so che è solo una prima fase, tornerà tutto come prima o forse meglio, tutto sommato sono passati solo quindici giorni.

9 commenti:

lady ha detto...

ecco appunto sono passati solo 15 giorni!!!! sono felice di avere vostre notizie!!!! un bacione a Giorgia e alle sorelle maggiori!!!!

Slela ha detto...

Congratulazioni!
Il cesareo non è una passeggiata lo so. E in reparto si sono comportati esattamente al contrario che da me.
Io volevo allattare, ma me li toglievano perché non avevo abbastanza latte, dovevo combattere tutti i giorni.
Ma una via di mezzo per entrambe no???
L'importante è che sia andato tutto bene.
Giorgia è un nome bellissimo.

kri kriegio ha detto...

Benvenuta piccola Giorgia! Già spaventi la mamma? Dai, tranquilla Ele, passerà tutto in fretta e tornerai in forma e scattante!
p.s. Giorgia è un nome stupendo. Sarà perchè è il nome di mia figlia? Nouuuu!!

franci ha detto...

Ele finalmente!! Aspettavo notizie .... certo speravo meglio ... ma l'epilogo è bellissimo ...la foto racconta la felicità delle grandi ...e la meraviglia della piccola....

buona nuova avventura e ricordati sempre dell'istinto di noi mamme ...con quello spacchiamo il mondo ... soprattutto spaccheremmo la testa delle ostetriche ...ma fa niente l'importante è che ora sia tutto ok!

simplymamma ha detto...

tanti cari auguri e non vedo l'ora di scrivere il mio post sul rientro dopo la nascita della mia pupetta. le ansie si stanno impossessando di me. ti mando un abbraccio forte.
p.s. le madri non sbagliano mai ;-)

THEPOCKET MAMA ha detto...

Congratulazioni e benvenuta alla piccola Giorgia. Da mamma di gemelle anch'io dico che sei stata molto brava ad affrontare tutto questo con altre due bimbe a casa. Adesso goditi solo la tua bella famiglia. Un abbraccio

lollamamma ha detto...

Auguri! Meno male che state tutte bene! in bocca al lupo!

EricaML ha detto...

ti abbraccio forte forte forte forte!!!! e un bacio anche a tutte le tue pupe!!

Debora ha detto...

Ciao e complimenti per le tue bellissime gemelline e la splendida principessa in braccio a loro, forza riprenditi presto che ho bisogno di qualche tuo commento sul mio blog. D'altronde da mamme di gemelle non molliamo mai!