sabato 27 marzo 2010

Lo sciroppo di lumaca

Lo dico sottovoce, non vorrei che la legge di Murphy colpisse ancora (mi basta già la mia amica Sfiga), ma quest'inverno le mie Polpette si sono ammalate davvero poco. Sarà che il loro sistema immunitario si sia rinforzato, sarà che ho abusato di fermenti lattici, sarà che ci siamo fatti un pò di mare, ma abbiamo limitato molto l'uso di farmaci, bandendo completamente l'antibiotico e utilizzando solo ed esclusivamente il mucolitico. Ormai dalla pediatra ci vado davvero poco, giusto per la visita periodica e per i vaccini. Sono diventata io la pediatra delle Polpette, dando il farmaco giusto al momento giusto. Febbre? ok vado con la tachipirina se la temperatura supera i 38 gradi. Tosse? Bene ricorro al Bisolvon, una goccia per ogni chilo di peso corporeo. Chiaramente se c'è qualcosa che non so chiamo la pediatra e ascolto i suoi consigli.
Nel mio paese, c'è una sola pediatra su 15.000 abitanti. Non c'è via di scampo, o ti piace o non ti piace c'è solo lei, che tra l'altro vive a 50 km e se hai bisogno di lei nel fine settimana....ti attacchi al tram. La suddetta signora gode di una nomea a dir poco disonorevole. Diagnosi errate, farmaci dati inutilmente, vaccini fatti fare in periodi poco consigliabili, ecc. Per quanto mi riguarda, fino a ieri ho sempre parlato bene di lei. Non ho mai avuto problemi, quando l'ho chiamata è sempre venuta a casa, molto disponibile e carina con le Polpette. Ma ieri mi ha delusa.
La Polpona è da circa un mese che ha una tosse strana, una tosse che oggi c'è e domani scompare. Quindici giorni fa, essendo tale tosse più insistente del solito, decido di iniziare un ciclo di sei giorni col Bisolvon. La piccola migliora, la tosse diminuisce notevolmente, ma non scompare del tutto. Ieri pomeriggio decido di consultare telefonocamente la pediatra, nella speranza che lei mi dicesse di portarla. Le spiego ciò che succede da un mese a questa parte e lei cosa mi suggerisce? Di portarla da un pediatra, esperto in allergologia, perchè sospettava che la Polpona fosse un soggetto allergico e che la tosse fosse causata proprio dalle allergie di stagione. Sono rimasta senza parole, facendole notare, che nella mia ignoranza, so che i test allergici si fanno a partire dai 2-3 anni. Lei mi ha risposto che invece se un soggetto è allergico, si può diagnosticare già all'età di 6 mesi. Chiaramente non ho ascoltato il suo suggerimento e ho fatto di testa mia.
Da diverso tempo avevo sentito parlare del miracoloso sciroppo di lumaca, che pare sia un rimedio naturale in caso di tosse e non solo. Navigando di forum in forum, mi sono informata, ho letto e riletto i consigli di chi lo aveva già usato, prestando attenzione alle controindicazioni (pare che non ce ne siano).
Ieri sera decido di andare in farmacia e di chiedere. Sinceramente mi vergognavo un pò, però mi sono detta, tutto sommato è solo un'informazione. Entro, chiedo e la commessa (tra l'altro una mia amica), mi dice che il prodotto non era mai stato ritirato da loro, che però potevano ordinarlo se avessi avuto intenzione di acquistarlo. Bene, l'ho ordinato e questa mattina l'ho ritirato. Una boccetta da 150 ml, costa 15 euro. Non so se questi soldi sono stati spesi bene, so solo che ha un gusto gradevole, moooolto dolce, ne ho già somministrato un cucchiaino alla Polpona che pare aver gradito. Per ora ho deciso di provare, tanto male non fa, contiene saccarosio, estratto di bava di lumaca (5,15g), estratto di timo (2,60g) e potassio sorbato. So per certo che se i risultati non mancheranno, sarà uno sciroppo che comprerò abitualmente, ma se è una bufala chiamerò il sig., dott. C. Cagnola e gliene dirò quattro.

3 commenti:

mammalellella ha detto...

Sono curiosa, tienimi aggiornata... potrebbe essere ottimo per Filippo.
ciaooooooo

2Gemelle ha detto...

mmmhhh... questa mi suona nuova!

bismama 2.0 ha detto...

Siii lo conosco, è ottimo. Io però ho usato l'oscillococcinum che si da una volta a setimana sciolto in poca acqua....First s'è ammalato due volte :-)