venerdì 28 gennaio 2011

Le mie donnine

Mi rendo conto che il tempo passa velocemente guardando le mie Polpette.
Neanche due anni fa ero alla prese con allattamento, pannolini e sterilizzatori, ed oggi mi ritrovo due nanette che giocano a fare la mamma con le bambole.
Che se vanno in giro per casa con il passeggino giocattolo, il cellulare sul parasole e la borsa a tracolla. Mi imitano in tutto. A volte mi spaventano, perchè dicono che con le bambole hanno gli stessi comportamenti che noi mamme abbiamo con loro. Si truccano e insistono affinchè io gli metta lo smalto. Quello rosso, mica quello trasparente, come mamma, dicono, pule io lo malto.
E poi penso che le mie figlie siano troppo avanti, per la serie "ogni scarrafone è bello a mamma sua".
Perchè fanno giochi che io non immaginavo di vedere fare a due Polpette di neanche due anni e mezzo. Fanno il gioco dei ruoli. Ma mai come oggi, quando la Polpona ha chiesto al suo papà: "papi, giochiamo? facciamo che io sono la dottolessa (femmina) e tu sei il dottore" (maschio). E paponzo le ha risposto: "va bene, io sono il dottore, tu sei la dottoressa e Rossella è la paziente con la febbre alta".
Ed io che ero in cucina a lavere i piatti, mi sono scompisciata dalle risate nel vedere il trio all'opera, con gli accessori di cicciobello bua. E nel vedere con quanto coinvolgimento le polpette partecipavano al gioco.
E poi veder paponzo che gioca, balla e canta con loro non ha prezzo. Perchè se glielo raccontassi a qualcuno non mi crederebbero.
Lui, uomo serio, introverso, silenzioso, a volte anche un pò freddo agli occhi degli altri, è un papò eccezionale, e lo dico a gran voce. Lui ama le sue figlie e talvolta è più bravo di me, nel senso che su alcune cose mi anticipa. E poi quando siamo insieme, si diverte a farle ingelosire, se mi abbraccia e mi bacia in presenza loro, dicendo è mia mamma e noi non capiamo se sono gelose di me o di lui.
Ecco, in questi casi mi rendo conto di avere una famiglia meravigliosa e due Polpette che diventano delle vere e proprie donnine.

6 commenti:

angy ha detto...

ma che spettacolo le tue Polpette!! e quando ti daranno una mano in cucina, o a lavare i piatti, come facevo con la mia mamma da piccolina sai che soddisfazione!

EricaML ha detto...

:-) :-)

tris ha detto...

Che belle le tue polpette!!!
Per ricetta cous cous chiedo bene alla nostra tata, è marocchina e lo fa sempre lei... non vorrei dimenticare qualcosa!!! A prestooo!

mammalellella ha detto...

come mi ricordano la mia piccola Ariel... goditele!

baciuzzi

Arianna ha detto...

Che quadretto niiente male ci hai raccontato, a volte i momenti più inaspettati sono incredibili.

tris ha detto...

Come promesso...
Cous cous
Ingredienti: carne per cous cous(se non ci sono macellai arabi, va bene carne di manzo a cubetti tipo spezzatino) verdure (carote, zucca, ceci, patate, cavolini di bruxelles...)da tagliare a pezzi grandi;zafferano semola per cous cous.
Mettere il cous cous in un contenitore rotondo fondo e lavorarlo con le mani aggiungendo 3 cucchiai di olio e acqua poco per volta; . Far riposare qualche minuto e poi girarlo ancora un po'.
Poi riporre il cous cous nel cestello della pentola per la cottura al vapore e cuocere per 25 minuti. Versare il cous-cous in una ciotola, e quando è ancora caldo girarlo con un cucchiaio di legno (lei lo fa con le mani!!!)e poi aggiungete ancora un bicchiere di acqua ed un cucchiaio di olio di oliva. Mescolare bene, non devono esserci grumi.Ripetere questa procedura tre volte. Il cous cous è pronto.
Ora verdure e carne:
Soffriggere in un po' di olio d'oliva una cipolla tritata, aggiungere la carne, sale pepe zafferano;
Far cucinare a fuoco alto per 5 minuti, aggiungere tanto brodo caldo da coprirla completamente e aggiungere le verdure (prima le patate e e le carote che impiegano più tempo) dopo circa 25 -30 minuti, aggiungere tutte le altre.
Disporre il cous cous come base su un grande piatto piano. Al centro la carne , nei bordi le verdure. BUON APPETTITO!!!