giovedì 6 maggio 2010

Mia nonna Enne.

Non so perchè, sento il forte bisogno di dedicare un post alla mia nonna paterna. Forse perchè mi sento terribilmente in colpa nei suoi confronti. In colpa, perchè non vado a trovarla spesso, in colpa, perchè esco ogni mattina, tempo permettendo, con l'intento di andarla a trovare e poi, succede sempre qualcosa che me lo impedisce.
Mia nonna Enne, ha 89 anni, ne compirà 90 a settembre,
Da un pò di tempo (poco in realtà), non è più la donna forte e sicura di sè.
Io me la ricordo bene la mia nonnina. Ha cresciuto quattro figli, praticamente sola, perchè ha avuto un marito dedito all'alcol e ciò le procurava tanta sofferenza. Ma lei ce l'ha fatta. Ha avuto la fortuna di avere 13 nipoti e di diventare bisnonna per 18 volte. Non è stata una persona semplice, nel senso che le piaceva tanto ficcare il naso nelle cose che non la riguardavano. Mia mamma, dice che è stato duro accettare i suoi modi di fare e la sua voglia di 'comandare'. Ma quel che è stato, è stato ed oggi ha bisogno di noi, perchè non sta affatto bene. Io sono particolarmente legata a lei, primo perchè porto il suo nome, secondo perchè le somiglio in alcune cose, terzo perchè, quando morì mio nonno, spesso andavo a dormire da lei.
Quando mia mamma mi dice di andarla a trovare, perchè potrebbe.....succederle qualcosa di brutto da un momento all'altro, io le rispondo male.
Perchè io mia nonna la vedo immortale, non è possibile che la vecchiaia riduca le persone in questo stato. Non è possibile che mia nonna, che non usciva di casa senza la collana di perle, che non andava da nessuna parte senza i capelli in ordine, che non andava dal medico senza farsi depilare, che spendeva fior di quattrini per l'abbigliamento, ora stia in un letto a lamentare il dolore al braccio che ha, dopo essere caduta. Io non lo accetto.
E quel che più mi preoccupa è che dice cose senza senso. Talvolta dice di voler tornare a casa, perchè quella non è casa sua. Ed io so per esperienza personale, che quando iniziano a far così, a dire frasi insansate, il passo da una vita all'altra è breve. Qualcuno dice, che è stata una donna cattiva, ma io so che non è vero, d'accordo,è un pò maligna, è molto diffidente, ma è stato il risultato della dura vita che ha condotto. Quello che dicono, non mi interessa, so solo che ha amato, ed ama tutt'ora, immensamente i suoi figli, i suoi nopoti e i suoi pronipoti, e a me questo basta e avanza.

Ti voglio bene nonnina mia e domani vengo a trovarti con le Polpette....te lo prometto.

6 commenti:

lolla ha detto...

Anche io come te...la mia stupenda nonna paterna. Lei da cinque anni è paralizzata ad un letto, non parla, ma i suoi occhi sono sempre pieni di amore per me - che mi ha cresciuta - e per i miei piccini che ha visto giusto una volta. E ogni giorno che passa vorrei andarla a trovare...

franci ha detto...

Sei fortunata ad avere ancora una nonna.... loro sono la nostra memoria... a me mancano tanto i miei ...quindi so che hai centomillecose da fare ma vai da lei ....il tempo fugge....falla vivere alle tue polpette finchè puoi...son sicura che le regalerai un sorriso dal suo letto....

mammalellella ha detto...

io la mia nonna paterna non l'ho mai conosciuta, è morta prima che io nascessi... porto il suo nome però!
in compenso adoravo la mamma di mia mamma... era la mia cara nonnina.
un bacio
ps. non so se lo hai letto, ma io ho l'ascendente in bilancia, e mio marito è bilancia :)

2Gemelle ha detto...

dicono che un secondo speso ad amare cancelli anni di cattiveria. Da quel che scrivi, tua nonna ha speso anni ad amare, quindi tutto il resto passa in secondo piano.
un'abbraccio e coccola finchè puoi, io vorrei tanto avere ancora con me i miei nonni per far conoscere loro le mie 3 pupette...

EricaML ha detto...

come 6 dolce. anche io ho una super nonna molto temeraria. un osso duro ma le voglio molto bene

Ele, ha detto...

@tutte: grazie di cuore per i consigli.

Oggi sono stata da lei e mi sono un pò tirata su. Tutto sommato non sta proprio male, va a giorni. Oggi era il giorno si ed è stata felicissima di vedere me, le gemelle ed il figlio di mio fratello. Sono felice, basta poco per essere felici.