giovedì 4 febbraio 2010

Mamma mia che nottataccia!

Ieri sera siamo rientrati alle 21 e di corsa ho messo il pigiamino alle polpette, preparato il latte con biscotti e subito a nanna. Io intanto mi sono goduta l'atmosfera silenziosa che si respira in casa mia dopo le 21.30, cazzeggiando un pò al pc e godendomi il tepore del camino.
Alle 23.30, decido di andare a nanna anch'io. Semrava tutto tranquillo, quando ecco che la Polpona alle 2.35 si sveglia e inizia a piangere, ripetendo sempre quelle due sillabe che dice da un pò di tempo quando si sveglia: eh no, eh no, eh no(bho non capisco cosa c'è che non va).
La prendo e la porto in cucina, le preparo una camomilla, sperando di farla riaddormentare. Ed invece non appena entro in cameretta, si irrigidisce e ripete eh no, eh no, eh no, capisco perfettamente che non voleva andare nel suo lettino. Insisto, la lascio nel lettino in preda ad una crisi di pianto isterico, mentre mi dirigo verso il bagno per soddisfare un mio bisogno fisiologico. Disturbato dalle urla, Paponzo decide di alzarsi (come se lui sapesse mettere fine a tutto ciò), di prendere la piccola e portarla nel lettone (grazie 1000, ci sarei arrivata anche io, scusami tanto se cercavo di evitare tutto ciò).
Ritorno a letto e penso di essere fortunata, visto che la Polpina è una gran dormigliona e nonostante fosse nella stessa camera della sorella, aveva continuato a dormire beata.
NON L' AVESSI MAI PENSATO!
Ecco inizia a piangere anche la Polpina, mi alzo, vado in cameretta e la trovo tutta sorridente, felice di vedermi, con il viso disteso. Non penserà mica che è già giormo? mi sono chiesta.
La prendo e lei mi indica la porta, cioè in parole povere non voleva più dormire. Ok, penso, la porto nel lettone, magari vede che tutti dormiamo e si riaddormenta pure lei. Ed invece la Polpina, felicissima di stare nel lettone, batte le mani, da baci a tutti e cerca di svegliare la sorella saltando da una parte all'altra.
Alle 5 suona la sveglia di Paponzo. E ora? Come faccio a gestirle entrambe, visto che Paponzo se ne va? Decidiamo di portare la peste nel suo lettino, perchè dava cenni di cedimento. Abbiamo aspettanto una mezz'ora ed è crollata. Diciamo che la quiete è tornata intorno alle 6.30, ora in cui io mi sono rimessa nel mio letto con la Polpona e grazie a Dio sono riuscita a dormire fine alle 10.00 alzandomi con le Polpette alle 11.00.
Però che nottataccia!!!

1 commento:

bismama 2.0 ha detto...

Mamma mia pat pat.....che nottata. come ti capisco Dile.