martedì 16 febbraio 2010

A bocca aperta

Questa volta Paponzo ce l'ha messa tutta. E' riuscito a stupirmi, non succedeva ormai da anni, ma sarà che si è reso conto che negli ultimi mesi me ne ha fatte davvero tante, trascurandomi un pò come mamma e soprattutto come moglie.
Ultimamente mi ha visto molto triste, molto stanca e mi ha beccato mentre mi facevo uno dei miei bei pianti liberatori.
Allora ha pensato bene di tirarmi su il morale con una bella, anzi fantastica sorpresa.
Da un pò gli dicevo che avrei voluto un nuovo pc, portatile e wi-fi, così da poterlo portare ovunque. Lui mi prendeva in giro, dicendomi che non ne sentiva l'esigenza (eh si tanto lui non ha la mia stessa passione dei computer), perchè era una spesa inutile. Abbiamo litigato tanto per questo, visto che lui non capiva che grazie ad internet, io mi tiro su nei momenti down.
Per farla breve, sabato sera, tornati a casa dopo una piacevolissima cena dal mio fratellone, a mezzanotte in punto, è sceso in garage (io credevo per prendere altra legna), ed è risalito su con un scatolo enorme, ed una bustina. Lo scatolo conteneva un Notebook Asus, gigante, meraviglioso, troppo bello, e nella bustina c'erano due peluches, un cagnolino e un maialino, comodamente seduti su un cuore rosso.
Ovvio che i pupazzi erano per le Polpette e il pc per me. Che amore che è, ha pensato pure alle piccole. Mi sono sentita anche un pò in colpa, dato che a cena avevamo discusso e gli avevo promesso che non avrei più cucinato per lui, perchè non lo meritava.
Comunque anche da parte mia c'è stata una sorpresa, anche se piccola, ma piena d'amore. Gli ho preparato una torta a forma di cuore, fatta con le mie mani e decorata con pazienza, anche se il risultato è stato pessimo. Almeno ci ho provato e il pensiero l'ho avuto.

Non per giustificarmi, ma ci tengo a descrivere tutti i problemi che ho avuto, nel preparare questa torta.
Da tempo io e una cugina di Paponzo , avevamo in mente di preparare per San Valentino qualcosa di economico e carino per i rispettivi mariti. Abbiamo preso l'occorrente e sabato 13 Febbraio alle ore 14.30 abbiamo iniziato ad impastare i pan di spagna. Peccato che siano venuti diversissimi, uno dei quali alto non più di 3 cm.
Altro problema è stato la preparazione della crema pasticcera, venuta purtroppo molto ma molto liquida. Ovviamente abbiamo messo poca farina. Vabbè, ci dicevamo, una volta messa la panna verrà carina lo stesso.
E incece pure la panna ci ha tradite, smontandosi dopo che era stata montata alla perfezione. E pensare che avevo comprato pure il colorante rosso, per poter fare una decorazione romantica, colorante che poi ho scoperto essere arancio al momento dell'utilizzo.
Sta di fatto che ci siamo divertite come matte, abbiamo riso crepapelle grazie ai nostri pasticci.
Secondo me il risultato finale non è stato poi così brutto e modestia a parte, credo che la mia torta sia più carina.


Nella prima immagine c'è la mia torta, nella seconda c'è quella di A.



Tutto sommato, io credo che ciò che conta è il pensiero e se poi il gesto viene apprezzato molto dai destinatari, significa che in fondo ne è valsa la pena.

3 commenti:

lady ha detto...

Wow che sorpresona il marito! La tua torta è venuta bene, certo che sfiga però, non è che hai preparato il tutto in "quei giorni"? a me è capitato un paio di volte.
Cmq complimenti.

mamma al quadrato ha detto...

complimenti per la torta (sono belle tutte e due!) e per il regalo ricevuto...

MammaTuttoFare ha detto...

beh, tanto di cappello per la torta...e maritino, uauuua che sorpresona!
PS la prossima volta, perchè la panna non smonti, usa Pannafix, sono bustine mi pare della cameo