lunedì 30 maggio 2011

Un fine settimana movimentato

Sabato, siamo stati al matrimonio di un cugino di Paponzo.
Io adoro i matrimoni perchè:
1. e' un buon motivo per andare da parrucchiera/estetista.
2. rivedo parenti e amici che non incontro da tempo.
3. solitamente si balla, si mangia e si beve a più non posso.
Dunque:
1. dall' estetista/parrucchiera ci sono andata e mi sento più donna e più figa, senza peli e con le meches rifatte.
2. ho rivisto amici che vivono al nord, scesi al sud con la prole, per partecipare al matrimonio.
3. ho scritto solitamente, appunto, parliamone.
Il mangiare, ok passo, perchè ce n'era in abbondanza ed era anche ottimo; sul bere....diciamo che gli sposi hanno proibito ai camerieri di lasciare sul tavolo le bottiglie di vino. C'era della birra, ma con ghiaccio dentro, per cui dopo venti minuti la bevanda diventava un liquido giallastro, insipido che vagamente ricordava il sapore di una birra. Il vino NO. E non c'era il cameriere alle tue spalle che ti riempiva il bicchiere non appena dimezzato. No, non c'era, bisognava chiamarlo ogni volta per avere un goccio di vino.
Per quanto mi riguarda, no problem, visto che io non bevo vino, ma per quanto riguarda Paponzo ed altri invitati, il problema sussisteva.
Ma io mi chiedo: in questo modo gli sposi credono di aver evitato che qualcuno si ubriacasse?
Se la risposta è si, si sbagliano di grosso, perchè il bar del ristorante era aperto e non c'erano limiti. Gli invitati si recavano lì e ordinavano alocolici, liquori, altro che vino.
A fine serata molti di noi erano brilli, e per fortuna la location era situata a pochissimi km dal paese.
A fine serata, ci si aspettava la notizia della tradizionale spaghettata fatta a casa degli sposi dopo la cerimonia.
Ed invece no, loro sono rimasti a dormire in albergo e la spaghettata si doveva fare ad ogni costo.
Che si fa allora?
Ovviamente Paponzo ha pensato bene di invitare circa 20 persone a casa nostra per concludere la serata tra fiumi di vino e prosecchi frizzantini.
Si sa, con la scusa che noi abbiamo le bimbe piccole, che hanno sonno e sono due e mica è facile fare l'alba con loro, ci siamo ritrovati all'1.30 a calare un kilo di spaghetti e soffriggere funghi porcini. Io temevo il peggio, perchè tre cugini erano belli brilletti ed invece è andata bene, tant è che il prosecco è rimasto in frigo ed è stato sostituito con un caffè nero bollente, bevuto alle 3 di notte.
L'unico problema è che sono andata a dormire alle 3.30 e alle 6.30 una bella vocina mi annunciava il suo risveglio:
"mamma vieni, io mi sono vegliata, vojo scenne, maammaaaa .......maaammmaa.....maaaammmmmaaaaaaaaaaaaa.....maaaaaaammmmmmmaaaaaaaaa"
Risultato, ho passato la domenica a sbadigliare, non mi sono goduta il pranzo dalla suocera che prevedeva un ospite d'onore (sindaco con moglie e prole+amici di famiglia di fama locale), e pur di rimanere sveglia ho lavato e asciugato piatti e bicchieri in compagnia di mia cognata.
Però mi son divertita!

Le Polpette prima della cerimonia

Le Polpette durante la cerimonia



L'unica brocca di vino concessa a tavola

Il crollo della Polpina


La nostra spaghettata

3 commenti:

lady ha detto...

Ma dai che bellissima giornata in compagnia!!!!!! sicuramente sarai cotta ma felice!!!
Le bimbe sono splendide!

StelleGemelle ha detto...

che belle le tue Polpette!!!!!

Anna ha detto...

Io sinceramente odio chi ai matrimoni si sbronza magari mettendo in imbarazzo gli altri.
Bere si ma con moderazione, nel senzo di bere accompagnando le portate ma non per strafare e ritrovarsi il giorno dopo con lo stomaco e la testa a pezzi!
Qui al sud i matrimoni sono un vero tour de force, noi quando possiamo cerchiamo sempre di lasciare il Cucciolo a casa ma ad agosto si sposa mio cognato e quindi devo per forza portarlo, già tremo perchè per i bambini queste cerimonie sono uno stress unico!
Belle le piccoline!