lunedì 20 luglio 2009

Grazie Nino



Dal momemto che quest' anno non ci possiamo permettere, a causa del lavoro del Papi, una bella e lunga vacanza, ci stiamo concedendo dei week end o delle uscite domenicali.
Ieri siamo partiti per andare in montagna e la mia paura più grande era quella di ripetere l'esperienza dell'ultimo viaggio, e cioè pianti ed urla all'andata e al ritorno del viaggio.
Partenza ore 8: posizioniamo le Polpette nei loro comodi seggiolini con la cintura di sucurezza; ci si avvia, con l'autaradio accesa e con un sottofondo musicale a dir poco vomitevole: Nino D'Angelo, si proprio lui cantava a squarciagola le sue "mitiche" canzoni napoletane, quasi incomprensibili, manco fosse arabo. Premetto che a me la musica napoletana piace tanto, ma Nino D'Angelo nooooooo, lui proprio no.
Sta di fatto che le Polpette si addormentano subito (a quell'ora è proprio strano) e dormono per svegliarsi, una volta giunti a destinazione, nel momento in cui il papi spegne l'autaradio.
Al ritorno, ho proposto al Papi (ahimè) di rimettere lo stesso cd, ed infatti come volevasi dimostrare si sono addormentate e svegliate solo all'arrivo. Non che la cosa mi dispiaccia (tutto sommato come ho già detto mi piace la musica napoletana), ma mi auguro di non dovermi sorbire d'ora in poi, per ogni viaggio, l'infinito cd di Nino D'Angelo.no no no non ce la posso fare!!!!!

2 commenti:

2Gemelle ha detto...

che belle, le foto sono stupende!!!

EricaML ha detto...

Oh mamma mia nino d'angelo nO!!!!