sabato 26 novembre 2011

Regali di Natale

Mi sono resa conto che manca davvero poco al Natale. Ho iniziato il conto alla rovescia, dato che manca meno di un mese.
E quando arriva il Natale, io non ci sto più nella pelle. Un pò perchè mi elettrizzo al pensiero dell'atmosfera natalizia, un pò perchè inizio a pensare ai regali da fare. E ci penso già da un pò, perchè quest anno mi sono ripromessa di non ridurmi alla vigilia, in cerca di un pensiero per mia suocera o per mia cognata (sorella di Paponzo).
Ecco appunto mia suocera e mia cognata, parliamone.
Io adoro fare regali, ma mi risulta difficile scegliere cosa comprare a chi. Di solito entro in un negozio, compro tante cose carine, che almeno a me piacciono, poi una volta tornata a casa, osservo gli oggetti acquistati e decido a chi dare un regalo pittosto che un altro. Quando arrivo a decidere cosa regalare alla suocera o alla cognata, vado in paranoia. Il fatto è che loro non gioiscono quando ricevono un regalo. Ti ringraziano e finisce lì.
Ora ditemi voi, come si può non essere felici nel ricevere un regalo da parte di qualcuno?
Io sono di tutt'altra pasta. Tipo che mi puoi anche regalare un fiore raccolto nei campi, o un cioccolatino, mi sento felice, mi brillano gli occhi e esterno la mia emozione. All'inizio mia suocera non capiva se riusciva davvero a comprarmi un regalo gradito o se lo facevo per educazione. Cioè mi disse proprio "ma ti piacciono davvero le cose che ti regalo o lo fai per gentilezza, guarda che se non va bene puoi cambiarlo". No, no! E' proprio che il classico 'basta il pensiero' per me è prioprio vero.
Ritornando al discorso iniziale, dicevo che quest anno non vorrei commettere gli errori commessi in passato. Voglio acquistare qualcosa, pensando alla persona a cui gliela regalerò.
E dato che sono una donna tecnologica, farò molti acquisti online. Per questo, considerando i tempi di spedizione, devo fare gli ordini anticipatamente. Ho scoperto un sito della Toys, in cui vendono giocattoli carini a poco a prezzo e penso che comprerò un bel pò di cose per i cugini, nipoti, figli di amici, nonchè per le mie Polpette.
Mi sono anche munita di cataloghi cartacei che illustrano diverse idde regalo, tra gioielli (low cost ovviamente), creme e profumi vari (odio regalare profumi).
Inoltre sabato prossimo verrà a casa mia, per una dimostrazione una signora che vende bijoux, sciarpe, foulard e borse e anche lì mi darò da fare. Non mi resta che stilare un elenco delle persone care a cui voglio regalare qualcosa di carino.
Se qualcuno volesse farmi un regalo, avrei bisogno di libri, libri, libri, gomitoli di lana di diversi colori e spessore, magari anche dei ferri nuovi per lavorare a maglia (ho ripreso, anche se a rilento), un nuovo cellulare (magari un iPhone), una sveglia per la camera da letto (non ce l'ho mai avuta), un nuovo phon (ne ho bruciati diversi ultimamente), un buono da spendere in un centro benessere, magari anche qualche viaggetto.
Chiedo troppo?

Buona domenica e a chi può buon sabato sera.

2 commenti:

Twins(bi)mamma ha detto...

ciao..io ho già fatto i regali ai bimbi e intendo figli, nipoti e amichetti... manca solo un regalo ma spero di trovarlo presto...per i grandi qualche idea ma devo trovare il giusto regalo a poco prezzo..dovrò girare..poi pensierini per le maestre di scuola, di piscina etc.. insomma anche io ho da fare... su privalia ho preso molti giochi (cerquetti educativi)..poi il resto da catalogo pubblicitario linea casalinghi...qualcosa della letterina di Babbo Natale... e poi qualcosa magari per il futuro compleanno (fine gennaio) visto che penso di aver esagerato un pò...ci sono sempre i parenti che dicono compra per noi e tu poi alla fine perdi il conto... :P

bipiccola ha detto...

ciao, è la prima volta che commento, ma ti leggo da un po'. La spinosa questione regali di natale è un argomento estremamente difficile perchè regalare qualcosa a qualcuno, sceglendo lasciando libero sfogo ai prpri gusti ed istinti del momento, non è mai una buona idea. Io ci penso per tempo, penso esattamente alla persona cui destinerò il dono, alle sue esigenze, ai suoi gusti, cercando di indovinare i suoi desideri. Questo porta via tempo, attenzione, affetto, ma a me piace regalare qualcosa di tagliato su misura per il destinatario, anche una stupidaggine, ma che quasi di sicuro gli piaccia. E' questo che intendo quando dico "basta il pensiero", che sia un pensiero dedicato esclusivamente a quella persona. Invece mia suocera fa l'esatto opposto, compra a caso quantità di cose inutili che piacciono solo a lei, poi le affibbia a caso a chi capita. A me questo modo di fare regali sembra una presa in giro, sembra un modo per affrontare un problema, di togliersi di torno un fastidio nel minor tempo possibile e non un gesto di affetto. Resta sempre un po' di delusione ed il problema di dove stipare roba inutile, oltre che inadatta a me. Davvero, non ne faccio una questione di valore, davvero basta una stupidaggine, anche un elastico per capelli, ma l'importante è che quella stupidaggine sia pensata proprio per me, cercando di indovinare i miei gusti e le mie esigenze, e non comprata a caso ed affibbiatami a caso. Il mio "basta il pensiero" significa che sono contenta del fatto che qualcuno mi abbia dedicato un attimo del suo tempo per pensare a me ed a me sola.